X Marco

Forum dedicato agli amanti dei grandi cani custodi del gregge Italiani: l'Abruzzese ed il Maremmano.

X Marco

Messaggioda Antonio » mar ott 24, 2006 10:37 pm

Caro marco sono appassionato di maremmani e di abruzzesi.
Kmq di cani da pastore bianchi di grossa taglia capaci come raccontava mio nonno di tenere testa al lupo x qualke sekondo prima di impaurirsi se da soli.
La mia domanda è xkè ultimamente contrariamente a quanto dicono gli allevatori si vedono nelle mostre e nelle campagne cani leggeri di tipo lupoide di altezza massima 65cm?

Tengo presente che l'unico cane che mi è piaciuto è un certo Ungaro di tanti anni fa di un allevatore abbruzzese.
Antonio
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mar ott 24, 2006 10:15 pm

cani piccoli

Messaggioda Marco » sab ott 28, 2006 7:09 am

Antonio,
scusa se ti ho risposto in ritardo.
i fattori che portano a vedere cani più piccoli sono molteplici e legati a vari motivi.

-un motivo è legato al fatto che in questa razza esiste uno standard che fissa determinati parametri.
questo porta a premiare cani che sono una via di mezzo tra uno e l'altro soggetto ma anche alla nascita di soggetti per cosi dire che sono "nel mezzo" che però finiscono con lo scontentare i sostenitori dell'una o dell'altra linea.

- a questo ci mettiamo che negli anni passati ci sono state molte iniziative per valorizzare la razza che però tendevano a valorizzare solo determinati tipi di cani.

in pratica chi aveva cani molossoidi diceva che questi erano i migliori e che lo standard doveva essere quello dei loro cani (questi cani comunque sono maestosi ma non molto alti).
Ti aggiungo una cosa: ho notato che, in genere, chi ama questi tipi di cani tende ad accoppiarli con femmine molto piccole (almeno per i miei gusti)

Viceversa vi erano altri allevatori con cani di tipo più lupoide e leggeri che a detta loro sarebbero migliori per il lavoro.
Se poi questa teoria viene portata avanti da associazioni specializzate è inevitabile che ci sia un aumento di questi cani.

Va da se che chi sostiene queste tesi, che spesso non hanno basi certe, spesso viene ascoltato (per svariati motivi che ora non approfondiamo) con i risultati di cui tu parli.

Vediamo così che, malgrado un uguale standard, negli anni passati a seconda del periodo hanno prevalso cani dalla testa molto grande e in altri periodi altri dalla testa lupoide.

Ma allora che fare?
Sicuramente l'attuale situazione fa più danni che benefici perchè non premia nessuno dei cani realmente presenti ma anzi tende ad eliminare linee di cani presenti da secoli.

Secondo me la soluzione più logica sarebbe di fare quello che hanno fatte tutte ma dico tutte la altre razze simili alla nostra.
e quindi differenziare nell'ambito della stessa razza varie tipologie.
Si può discutere su questo; e io non voglio certo imporre mie teorie.
Ma se vediamo i pastori dei pirenei o altre razze da pastore molti hanno differenziato lo standard in vari tipi in modo da preservare i cani presenti nella varie zone.
Purtroppo questa idea è avversa a molti, specie chi ritiene i loro cani i migliori, e forse ha paura di perdere quella falsa convinzione di avere i migliori cani.
oltretutto fissando vari standard e nomi anche in base all'area geografica si potrebbe finalmente accontentare tutti:
i Maremmani potrebbero chiamare Maremmani i loro e noi Abruzzesi i nostri senza bisogno di creare altre razze che non esistono.
Ti porto l'esempio dei mastini bianchi del Tibet.
Loro hanno una differenzazione molto simile alla nostra.
quando mi hanno fatto vedere la loro classificazione che ho confrontato con la mia realizzata sui tipi di Abruzzese sono rimasto sbalordito: a parte differenti nomi siamo arrivati alle stesse conclusioni.
Marco
 
Messaggi: 543
Iscritto il: mar ago 09, 2005 8:30 pm
Località: Abruzzo


Torna a Abruzzesi - Maremmani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 1 ospite

cron