Pagina 2 di 2

Re: Vecchi amici

MessaggioInviato: ven feb 26, 2010 4:33 pm
da bianca
bene, mi fa piacere che siamo d'accordo.

Re: Vecchi amici

MessaggioInviato: sab feb 27, 2010 9:23 pm
da GBonaventura
...scusate, ma allora perchè parliamo di pelo bianco, di altezza al garrese piuttosto che di stop nasale....sembrerebbe che basti che il cane faccia il suo mestiere per definirlo di razza....premesso che a me piace un cane rustico rispetto ad un cane tipico di allevamento con pelo velluato, e lineamenti "NOBILI", come alessandro, non riesco a capire cosa intendete per soggetto di razza....c'è tanto di letteratura che ne parla....leggendovi però mi viene qualche dubbio..Anch'io preferisco cani di un certo spessore in luogo di soggetti "mingherlini" ma che siano aderenti a quelli che si leggono in letteratura poi me ne frega se vince una mostra di bellezza o meno. Però signori, pensare che il PMA debba solo essere un buon lavoratore indipendentemente da struttura e caratteristiche tipiche presenti, no....non sono d'accordo

Re: Vecchi amici

MessaggioInviato: dom feb 28, 2010 6:27 am
da Marco
GBonaventura ha scritto:...scusate, ma allora perchè parliamo di pelo bianco, di altezza al garrese piuttosto che di stop nasale....sembrerebbe che basti che il cane faccia il suo mestiere per definirlo di razza....premesso che a me piace un cane rustico rispetto ad un cane tipico di allevamento con pelo velluato, e lineamenti "NOBILI", come alessandro, non riesco a capire cosa intendete per soggetto di razza....c'è tanto di letteratura che ne parla....leggendovi però mi viene qualche dubbio..Anch'io preferisco cani di un certo spessore in luogo di soggetti "mingherlini" ma che siano aderenti a quelli che si leggono in letteratura poi me ne frega se vince una mostra di bellezza o meno. Però signori, pensare che il PMA debba solo essere un buon lavoratore indipendentemente da struttura e caratteristiche tipiche presenti, no....non sono d'accordo


Ovviamente alcune caratteristiche occorre che le abbiano...
In genere in razze come la nostra in cui vi è una marcata disomogeneità, certificata dalle relazioni fatte negli anni passati, si tende a fare uno standard in cui promuovano tutti i soggetti.
I cani sono differenti da zona a zona e questo è INEQUIVOCABILMENTE visibile a tutti.
In Alcune razze "cugine" si sono differenziati i vari tipi e chiamati anche con nomi diversi con lo scopo di preservare i vari soggetti e avere quindi una maggiore scelta.
Da noi tra le tante varietà presenti vi era una distinzione tra Maremmani e Abruzzesi e le differenze erano visibili.
Oggi, invece, si è fatto uno standard che non rispecchia assolutamente la razza avendo preso valori medi.
Questo ha portato ad un depauperamento del patrimonio genetico essendo tutti alla ricerca dello stesso cane figlio di quel campione o di quella campionessa...
Badate bene che molte affermazioni di "pseudosperti", i quali affermano che il cane di una volta era come da standard o che i cani di 70/80 kg non sono mai esistiti sono assolutamente FALSE e hanno solo come fine interessi personali.
La verità è che ci sono stati sempre cani di 35 kg come pure esemplari di 50 kg come anche esemplari di 80 o più kg.
Gli esemplari più pesanti sono più rari ma il fatto che io o altri non ne abbia avuto uno non è una ragione per dire che non esistano.
Che cosa ha causato questo: problemi genetici accentuati, problemi di carattere eccetera eccetera.
Come pure sono FALSE le affremazioni che questa razza sia solo ed esclusivamente Abruzzese.
Se è vero che l'Abruzzo è la culla di questa razza e altresi vero che questi cani sono stati usati da sempre anche in altre regioni.
Gli scritti degli storici Romani che ne parlano e usati per affermare le origini esclusive Abruzzesi, non specificano che siano usati solo in Abruzzo ma anzi sembrano lasciar intedere di cani usati nelle campagne romane se non anche in Maremma o in tutto l'impero....

Re: Vecchi amici

MessaggioInviato: mar mar 02, 2010 2:04 pm
da GBonaventura
....e forse è meglio venirli a vedere in abruzzo, nello splendido raduno alle pendici del gran sasso dove si vedono soggetti veramente belli a mio avviso che non hanno nulla a che vedere a quelli che invece si incontrano nelle varie mostre.....fatto un giro li, vi accorgete dell'enorme differenza.....e della maestosità di questi cani. Ciao

Re: Vecchi amici

MessaggioInviato: mar mar 02, 2010 2:40 pm
da andrea
Ce la fate a mettere qualche foto dei soggetti che saranno presenti al raduno? Sommessamente rilevo che se lo standard recita che si tratti di cane maestoso ed imponente, fermo restando le proporzioni, le caratteristiche fondamentali della testa, non capisco come mai si mettano dei limiti massimi (io li toglierei). Al contrario non dovrebbero esserci dei limiti minimi? Soggetti alti più di 75 cm, secondo i commenti che si trovano allo standard, presentano grave difetto da squalifica. I tuoi cani dovrebbero essere imponenti se non ricordo male.

Re: Vecchi amici

MessaggioInviato: mer mar 03, 2010 1:25 pm
da Marco
andrea ha scritto:Ce la fate a mettere qualche foto dei soggetti che saranno presenti al raduno? Sommessamente rilevo che se lo standard recita che si tratti di cane maestoso ed imponente, fermo restando le proporzioni, le caratteristiche fondamentali della testa, non capisco come mai si mettano dei limiti massimi (io li toglierei). Al contrario non dovrebbero esserci dei limiti minimi? Soggetti alti più di 75 cm, secondo i commenti che si trovano allo standard, presentano grave difetto da squalifica. I tuoi cani dovrebbero essere imponenti se non ricordo male.


Purtroppo ora anche lì non si vedono più i cani di una volta.

Re: Vecchi amici

MessaggioInviato: mer mar 03, 2010 2:07 pm
da andrea
Senti Marco ma Attilone come sta crescendo? Ho visto delle foto più recenti fu Facebook e gli sta venendo un testone mica da ridere. Ma una volta che cani si vedevano (al di là dei gusti per l'estetica di ognuno)?