Pagina 1 di 1

IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: mer mag 05, 2010 12:19 pm
da Alfredo3
Ciao a Tutti, vorrei sapere come un neofita può riconoscere un cucciolo autentico di Pastore Maremmano Abruzzese da altri cuccioli non puri.
Quali sono le caratteristiche che lo distinguono da eventuali meticciamenti?

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: mer mag 05, 2010 12:29 pm
da Alfredo3
Vorrei aggiungere che grazie a questo forum e al sito appartenente sto iniziando ad imparare varie cose, tra cui che ci sono varie tipologie di PMA. Dunque mi chiedo come si possano distignuere i PMA autentici da eventuali meticciamenti in generala, adulti e cuccioli viste le differenze che presentano.
GRAZIE
ALFREDO

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: mer mag 05, 2010 12:46 pm
da Marco
beh, tecnicamente si potrebbe dire che tutti i cani sono bastardi essendo tutti figli dei lupi..............
Poi con incroci vari siamo arrivati alle varie razze.
Quindi puoi valutare quello che più si avvicina a quello che noi riteniamo puro:
pelo bianco e lungo, tartufo ben pigmentato, buona ossatura, zampe grandi e testa grande.
Poi non è detto che ci si prende........

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: mer mag 05, 2010 9:43 pm
da Alfredo3
Grazie Marco, però la tua risposta mi fa sorgere spontanea una domanda: allora come si fa a capire chi alleva in maniera seria e chi invece incrocia il proprio PMA per modificarne certi aspetti?
Incrociando ad esempio un pma con un dogo argentino, e scegliendo i cuccioli che più somigliano al PMA come farà un giudice a comprenderne la purezza o la meticciazione di quel esemplare vista la varietà di pma?
ALFREDO.

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: gio mag 06, 2010 5:25 am
da Marco
Purtroppo occorre anche fidarsi degli allevatori.
Non è raro che in qualche razza si ricorra a sangue "esterno" per migliorae determinate caratteristiche.
Non succede nel PMA ma in altre razze è comune.
Io personalmente sono contrario pure ad usare cani che non provengano dall'Abruzzo proprio per essere sicuro di non avere questi problemi

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: gio mag 06, 2010 11:45 am
da luckychecco
Per un novizio è ideale affidarsi ad ottimi allevatori, che hanno alle spalle anni d'esperienza, magari riconosciuti dall'ENCI.

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: gio mag 06, 2010 12:49 pm
da Marco
luckychecco ha scritto:Per un novizio è ideale affidarsi ad ottimi allevatori, che hanno alle spalle anni d'esperienza, magari riconosciuti dall'ENCI.


Sinceramente io rispetto tutti ma certamente non mi metto a discriminare un pastore perchè non è affiliato all'Enci.
per alcune razze si ma qui sono i pastori ad avere i curriculum migliori..........

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: gio mag 06, 2010 1:52 pm
da luckychecco
...è solo una questione di punti di vista:

se cerco un cane in pieno standard e con ottima selezione, mi rivolgo ad un allevatore, se cerco un cane per le pecore (del quale dell'estetica non mi importa), allora mi posso rivolgere ad un pastore (che generalmente pero' non seleziona con canoni estetici, ma lavorativi).

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: gio mag 06, 2010 2:18 pm
da Marco
[quote="luckychecco"]...è solo una questione di punti di vista:
quote]

:D esatto!
giurerei di aver sentito l'esatto contrario tra i pastori :D

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: ven mag 07, 2010 3:07 pm
da bianca
un pastore (che generalmente pero' non seleziona con canoni estetici, ma lavorativi) = cani sani e funzionali
selezionare in base all'estetica = consanguineità = cani malati....
W la diversità!!! :D

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: ven mag 07, 2010 10:22 pm
da Alfredo3
Ciao a Tutti, osservando il sito però ho letto che ci sono varie tipologie di PMA, con strutture fisiche differenti, alcune estinte, altre rare, altre più comuni, allora mi chiedevo:

- il giudice enci invitato a giudicare i PMA quale metro di giudizio utilizza per stabilire il più tipico dal meno tipico viste le differenti tipologie esistenti?

Alfredo

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: sab mag 08, 2010 5:49 am
da Marco
Alfredo3 ha scritto:Ciao a Tutti, osservando il sito però ho letto che ci sono varie tipologie di PMA, con strutture fisiche differenti, alcune estinte, altre rare, altre più comuni, allora mi chiedevo:

- il giudice enci invitato a giudicare i PMA quale metro di giudizio utilizza per stabilire il più tipico dal meno tipico viste le differenti tipologie esistenti?

Alfredo


il giudice si muove, giustamente, seguendo lo standard prefissato.
Le altre tipologie sono semplicemente ignorate o ritenute "cani bastardi" e quindi escluse dai giudizi.
In alte razze simili, invece, lo standard ha ritenuto di riconoscere queste differenze e prevede varie tipologie

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: sab mag 08, 2010 10:50 am
da luckychecco
L'unico standard di riferimento è quello enci, http://www.enci.it/razze/standard.php?id=201 , al di fuori da cio' vengono considerati "fuori standard" non meticci.
Alcune "tipologie" di cani rustici sono comunque incrociati o con cani meticci o con cani da caccia (vedi il "baffino").
Il 90% degli allevatori ha rinsanguato i propri cani con cani rustici abruzzesi, per cui non si puo' piu' dire che ci sia eccessiva consanguineità o cani particolarmente deboli, rispetto a quelli pastorali (che spesso vengono comunque accoppiati tra parenti).

Re: IL CUCCIOLO DI PMA.

MessaggioInviato: lun mag 17, 2010 10:57 am
da Danel
E' bello pensare che la maggiorparte dai cani presenti sulle Nostre montagne sia fuori standard... comunque, se vuoi star tranquillo sull'autenticità della razza e su tutto il resto, devi rivogerti ad allevatori seri come il nostro Marco. In termini spicci, il colore totalmente bianco e il tartufo ben marcato nero.