Pagina 1 di 1

Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: ven mag 14, 2010 12:37 pm
da Dani
Ho cercato su internet in lungo e in largo, ma proprio non riesco a trovare lo standard elaborato per il Circolo del Cane da Pastore Abruzzese del 1950 dal prof. Pischedda.

Qualcuno ne ha una copia?

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: ven mag 14, 2010 1:29 pm
da andrea
in sintesi mi pare dicesse abruzzese cane taglia gigante, peso dai 40 ai 70 kg, altezza dai 69 ai 80 cm, pelo liscio e ruvido rispetto al maremmano, color bianco, senza alcune sfumature o incrinature di altro colore, tartufo completamente nero, collare enorme di peli (assente invece nel maremmano). Comunque, se compri il libro il Pastore Maremmano-Abruzzese di Franca Bottini Terruzzi ed De Vecchi, trovi lo standard all'inizio del libro quando spiega tutta la storia di come è nato lo standard.

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: ven mag 14, 2010 2:04 pm
da Dani
Grazie Andrea.

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: mer mag 19, 2010 10:10 am
da Danel
STANDARD DEL PASTORE ABRUZZESE - Circolo L'Aquila 1950 Prof. Pischedda

GENERALITA°
cane di grande taglia, possente e muscoloso, di carattere docile ma deciso, d'aspetto muscoloso, tranquillo e affettuoso. Facilmente addestrabile nonostante la mole. Coraggiosissimo, non teme pericoli di sorta. Morde solo se gravemente provocato o su ordine del padrone.

TESTA E CRANIO
Cranio lievemente convesso

MUSO
Largo e piuttosto lungo, leggermente appuntito. Salto fronto-nasale poco pronunciato. Mascelle potenti, con dentatura a forbice e bene addentantesi

OCCHI
Di media grandezza, piuttosto ovali, con espressione intelligente, di colore scuro, mai azzurro chiaro

NASO
Con narici bene aperte nero o marrone

LABBRA
Bordi labiali con pelle nera o marrone. Macchie del colore delle labbra possono trovarsi sul palato.

ORECCHIE
Attaccatura piuttosto alta, non grandi, a forma di triangolo, con vertice arrotondato, portate pendenti e staccate leggermente dalle guance, contro le quali le punte non debbono aderire, ricoperte di pelo corto ma denso: talvolta sono tagliate con margine arrotondato e portate piuttosto erette. Mai l'amputazione che talora è necessaria quando il cane sia esposto alla lotta con i lupi, deve essere fatta con taglio a punta: lo richiede la millenaria tradizione dei pastori d'Abruzzo

COLLO
Muscoloso, di dimensioni proporzionate a quelle del corpo, senza o con lieve giogaia

PETTO E TORACE
Petto moderatamente largo, torace ben disceso e leggermente cerchiato

DORSO
Lungo e largo

RENI
Larghi, lievemente convessi

VENTRE
Un poco retratto verso le cosce

GROPPA
Garrese di un dito almeno più alto della groppa

ARTI ANTERIORI
Spalle poderose attaccate obbliquamente al torace, avambraccio dritto, con pastoie piuttosto corte. Appiombi regolari. Debbono dare l'imressione di grande forza, come quelli del terranova, del San Bernardo, del cane da montagna dei Pirenei

ARTI POSTERIORI
Coscia lunga, larga con forte ossatura, garretto largo poco piegato, metatarsi di media lunghezza, con o senza sperone, che può essere semplice o doppio. Andatura piuttosto pesante in apparenza o causa del folto pelo degli arti posteriori: non risulta però nè meno agile, nè meno veloce nelle giravolte o negli arresti rispetto a qulle di cani di taglia media.

PIEDI
Grandi, ovali con dita serrate. Costituisce difetto il piede di gatto. Unghie di colore grigio più o meno scure

CODA
Lunga, ben riccia di pelo, sovente formante pennacchio. Deve essere tenuta bassa quando il cane è a riposo; si leva più alta dalla linea del corpo nell'azione. E° leggermente rilevata in punta. Squalificati cani con coda mozza.

PELO
Lungo e disteso ben coricato. A differenza di quello del maremmano, il pelo dell'Abruzzese è poco ondulato. E° più duro di quello del cane da montagna dei Pierenei; intorno al collo forma un collare di peli lunghi. Frange pelose nella parte interna degli arti anteriori ed in quella esterna degli arti posteriori. Grave difetto i peli lunghi sul muso e sulla parte interna dei posteriori ed esterna di quelli anteriori.

COLORE
Bianco puro, talora con macchie di arancio pallido o avorio sulle orecchie o alla testa. Qualche sfumatura di arancio pallido o avorio sul corpo non costituisce difetto.

ALTEZZA AL GARRESE
MAschi: dai 69 agli 80 cm;
Femmine: dai 62 ai 75 cm.

PESO
Maschi: 40-70 Kg;
Femmine: 30-60 Kg.

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: mer mag 19, 2010 7:33 pm
da Marco
Indovinello :D
vi è un particolare in questo standard che è difficile trovare nei cani campioni di oggi o se vogliamo nello standard attuale.
Chi lo trova?

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: gio mag 20, 2010 1:14 pm
da andrea
beh Marco mica è solo un punto : reni, dorso, piedi, pelo (colore, ruvidezza), testa, addome, non hanno nulla a che fare con lo standard attuale. In pratica due cani diversi

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: gio mag 20, 2010 1:25 pm
da Marco
andrea ha scritto:beh Marco mica è solo un punto : reni, dorso, piedi, pelo (colore, ruvidezza), testa, addome, non hanno nulla a che fare con lo standard attuale. In pratica due cani diversi


il particolare è un altro :D

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: gio mag 20, 2010 10:06 pm
da Dani
le orecchie?

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: ven mag 21, 2010 5:24 am
da Marco
Dani ha scritto:le orecchie?


no :lol:

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: ven mag 21, 2010 9:36 am
da Danel
Sarà che sono particolarmente sensibile su questo punto, azzarderei la statura al garrese ed il peso. Praticamente una femmina dello standard Abruzzese del 1950 è paragonabile ad un maschio dello standard attuale.

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: ven mag 21, 2010 10:21 am
da Marco
Danel ha scritto:Sarà che sono particolarmente sensibile su questo punto, azzarderei la statura al garrese ed il peso. Praticamente una femmina dello standard Abruzzese del 1950 è paragonabile ad un maschio dello standard attuale.


vero ma il particolare di cui parlo è un altro

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: ven mag 21, 2010 2:53 pm
da Marco
Allora, sveliamo l'arcano.
Mi riferivo a questo:
CODA
Lunga, ben riccia di pelo, sovente formante pennacchio. Deve essere tenuta bassa quando il cane è a riposo; si leva più alta dalla linea del corpo nell'azione. E' leggermente rilevata in punta...


Se osservate i cani di oggi in expo hanno tutti la coda arricciata.
Lo prevede anche lo standard che è diverso da questo.
è questa una caratteristica che non vorrei mai avere nei miei cani anche se qualche volta capita.

Re: Standard del Cane da pastore abruzzese del 1950

MessaggioInviato: lun mag 24, 2010 11:11 am
da Danel
aahhhhhhh vero vero :D