Lalla, nuovo utente e Bianca, la sua cagnolina.

Forum dedicato agli amanti dei grandi cani custodi del gregge Italiani: l'Abruzzese ed il Maremmano.

Lalla, nuovo utente e Bianca, la sua cagnolina.

Messaggioda Lalla » sab apr 06, 2013 7:42 pm

Salve a tutti, ho (r)accolto una cagnolina trovatella, tutta bianca, sembra un pma.
Era pelle e ossa, l'ho nutrita e accudita, sverminata, spulciata, sta molto meglio e già si è instaurato tra noi un buon rapporto.
Avrà circa 4 mesi, non so da dove cominciare per la sua educazione, per questo chiedo consiglio a voi esperti.
Ho un cortile adiacente casa di circa 30 mq, pavimentato dove vorrei mettere la cuccia, Davanti casa ho altri 30/40 mq di terreno mio che confinano con un terreno scosceso, abbandonato, senza recinzione.
Nel terreno incolto e abbandonato lei ci scorazza volentieri ma ho paura che si possa allontanare troppo, riconosce il suo nome quando la chiamo , ma non torna al mio richiamo, torna solo quando ha deciso che il suo giretto è finito, quindi mentre sono al lavoro vorrei tenerla solo nei 30 mq del mio cortile pavimentato recintato e con cancelletto.
Basterà come spazio per le ore della mattina in cui non sono in casa?
Si abituerà a tornare al mio richiamo?
Ho anche 4 gatti che stanno sia dentro che fuori casa, per il momento la ignorano, se lei prova a giocarci loro scappano, ma ora è cucciola, in realtà come sono i pma con i gatti?
Ha bisogno di un solo leader oppure ascolta tutti i componenti della famiglia: io mio marito e 2 bambini di 12 e 10 anni?
Come si fa a diventare il suo punto di riferimento?
Non ho mai avuto un cane...datemi consigli.
Grazie
Lalla
 
Messaggi: 1
Iscritto il: ven apr 05, 2013 8:47 pm

Re: Lalla, nuovo utente e Bianca, la sua cagnolina.

Messaggioda fedy » lun apr 08, 2013 7:30 am

ciao, benvenuta! :-)
io non sono assolutamente un'esperta, ma posso consigliarti, se non l'hai già fatto, di leggere un libro che per me è stato illuminante: si intitola il Galateo del cane, di Roberto Marchesini, edizioni De Vecchi

Immagine

è una guida preziosa per fare prevenzione comportamentale e per sviluppare nel proprio cane capacità integrativa, equilibrio e uno stato di benessere e sicurezza che lo riparino da stress e da situazioni di disagio, e suggerisce ottime linee guida per impostare fin da subito la relazione con il tuo cane nel modo giusto..

In bocca al lupo per questa bella avventura che stai iniziando..quando hai tempo, se ti va, mandaci qualche foto della piccolina!!
fedy
 
Messaggi: 7
Iscritto il: gio feb 28, 2013 5:27 pm

Re: Lalla, nuovo utente e Bianca, la sua cagnolina.

Messaggioda Alfredo3 » ven giu 28, 2013 10:21 pm

Lalla ha scritto:Salve a tutti, ho (r)accolto una cagnolina trovatella, tutta bianca, sembra un pma.
Era pelle e ossa, l'ho nutrita e accudita, sverminata, spulciata, sta molto meglio e già si è instaurato tra noi un buon rapporto.
Avrà circa 4 mesi, non so da dove cominciare per la sua educazione, per questo chiedo consiglio a voi esperti.
Ho un cortile adiacente casa di circa 30 mq, pavimentato dove vorrei mettere la cuccia, Davanti casa ho altri 30/40 mq di terreno mio che confinano con un terreno scosceso, abbandonato, senza recinzione.

Complimenti, prendersi cura di un cane trovatello è sempre un grande atto di generosità.

Nel terreno incolto e abbandonato lei ci scorazza volentieri ma ho paura che si possa allontanare troppo, riconosce il suo nome quando la chiamo , ma non torna al mio richiamo, torna solo quando ha deciso che il suo giretto è finito, quindi mentre sono al lavoro vorrei tenerla solo nei 30 mq del mio cortile pavimentato recintato e con cancelletto.
Basterà come spazio per le ore della mattina in cui non sono in casa?

Secondo me basterà lo spazio. Purché non vi siano cose di valore che possa distruggere, se mai fosse, per noia.

Si abituerà a tornare al mio richiamo?

Io, ai miei cani ho insegnato il richiamo utilizzando i bocconcini però li portavo fuori dalla mia proprietà (giardinetti pubblici, parchi abbandonati, spiaggia libera), loro andavano in giro, io mi allontanavo, loro venivano, io li premiavo, se andavano in direzioni proibite, per esempio verso le strade, io correvo, senza eccessi, dalla parte opposta e loro mi venivano dietro, mi facevo raggiungere e li premiavo. Se il posto era tranquillo li lasciavo scrutare il posto e poi mi nascondevo, però tenendoli d'occhio, così hanno imparato che devono sempre tenermi d'occhio perché potrei sparire.

Ho anche 4 gatti che stanno sia dentro che fuori casa, per il momento la ignorano, se lei prova a giocarci loro scappano, ma ora è cucciola, in realtà come sono i pma con i gatti?

Secondo me dovresti porti la domanda contraria. Se i gatti non sono abituati ai cani o la ignoreranno per tutta la vita o non avranno bei rapporti.

Ha bisogno di un solo leader oppure ascolta tutti i componenti della famiglia: io mio marito e 2 bambini di 12 e 10 anni?
Come si fa a diventare il suo punto di riferimento?
Non ho mai avuto un cane...datemi consigli.
Io di libri ne ho letti molti ma il migliore, per me, è stato Amicane, di jan fennel. Un libro stupendo sull'educazione, semplice e applicabile e con ottimi risultati.
Se il tuo cane è un maremmano comunque non ha bisogno di un leader ma di un amico alla pari, un amicizia fondata su rispetto. Essere leader di un cane vuol dire solo essere una persona che dà delle regole, prenda decisioni, sia coerente, non dia solo premi ma esiga rispetto, e lo dia. Un pò come una mamma, se è no è no, se fai il bravo te lo dico, se sbagli pure. I cuccioli sono belli e fanno tenerezza, ma vanno educati, come per i bambini.
Grazie
Alfredo3
 
Messaggi: 165
Iscritto il: mer apr 21, 2010 12:23 pm
Località: Terracina


Torna a Abruzzesi - Maremmani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron