Pagina 1 di 1

prima notte, come, dove dormire

MessaggioInviato: sab mag 17, 2014 5:52 am
da Bernardo
buongiorno a tutti, Nero, il mio cucciolone PAM di 3mesi e mezzo arriva a casa domenica 25. Mi preoccupa la prima notte che passerà lontano dal suo branco, dalla mamma, dai fratelli. Come potrà reagire, come mi devo comportare? Ho allestito un bancale rivestito da una coperta nel portico, in una posizione di visuale strategica. Dovrei magari tenerlo in casa per le prime notti? Quali accorgimenti mi suggerite per far si che quei momenti delicati vengano affrontati nella miglior maniera? Magari sono solo mie preoccupazioni stravaganti e prive di senso, ditemelo!

grazie

Re: prima notte, come, dove dormire

MessaggioInviato: dom mag 18, 2014 8:42 am
da MASSIMO
Riguardo la mia esperienza (due di maremmanoabruzzese...) con i cuccioli appena arrivati posso dirti che i "nostri" rispetto ad altre razze non sono particolarmente piagnoni. Ricordo una setterina portata a casa dei miei che piangeva ininterrottamente tutta la notte (coi vicini di casa che ringraziavano della cortese novità :twisted: :twisted: ...) Certo, le prime notti ogni tanto dovrai alzarti a tranquillizzarlo nei momenti di maggior sconforto..Ma passa presto.
Prova a lasciargli qualcosa con cui distrarsi (tipo un bell' osso da sgranocchiare..). Avverti eventuali vicini di casa di pazientare qualche giorno :wink:

P.S. Ora io la faccio dormire dentro casa in quanto, abitando in una strada trafficata, la notte abbaia ininterrottamente a tutti quelli che si avvicinano alla recinzione del mio cortile

Re: prima notte, come, dove dormire

MessaggioInviato: dom mag 18, 2014 6:08 pm
da Bernardo
grazie Massimo delle indicazioni che mi hai dato. E poi capisco che non esistono "regole" e non c'è che affrontare l'evento e gestirlo nella maniera più saggia possibile.
saluti B.

Re: prima notte, come, dove dormire

MessaggioInviato: dom giu 01, 2014 7:03 am
da Bernardo
Nero, il cucciolone di PA arrivato a casa venerdì 30 all'età di 3 mesi e mezzo precisi, ha dormito la prima e seconda notte fuori in portico da solo senza alcun problema, nessun pianto o guaito. Mangia le stesse crocchette che gli dava l'allevatore, beve ettolitri d'acqua, sparge il giardino dei suoi numerosi quanto imponenti "ricordi" e sta esplorando il territorio, con notevole difficoltà ad affrontare i pochi scalini che trova qui e là intorno alla casa e che gli permettono di fare il giro completo. E' un uragano di energia e movimento, fa tutte le cose che fanno i cuccioli...distrugge, strappa, divelge piantine etc. etc, niente di nuovo. Solo gli ossi di prosciutto lo placano. Ciò che un filo mi preoccupa è l'atteggiamento della bastardotta di casa, una trovatella sui 12 anni, che, di tanto in tanto, lo aggredisce, gli abbaia contro con una certa facilità, facendolo scappare. Come mi devo comportare? Non vorrei che questo cattiva accoglienza potesse restargli nel carattere e farne un cane insicuro e timoroso. Cosa mi dice la vostra esperienza?

Infine, qualche dato, pesa sui 22/23 kili, ha un bel portamento e mi pare che sulle fattezze complessive non ci sia niente da dire o che salti all'occhio negativamente. Un gran bell'esemplare di cane!!!!
Appena riesco a tenerlo fermo un attimo posto un a foto....

saluti a tutti, Bernardo