Presentazioni

Forum dedicato agli amanti dei grandi cani custodi del gregge Italiani: l'Abruzzese ed il Maremmano.

Presentazioni

Messaggioda Antonio83 » mer feb 11, 2009 4:02 pm

Prima di tutto salve a tutti,mi chiamo Antonio e sono il felicissimo amico di una montagna di pelo di nome Casey che ha un anno e 2 mesi.
Non so se è un maremmano D.O.C. ma non mi interessa.
Volevo solo sapere alcune cose.
Non è mai stato abituato a vivere in casa è stato sempre all'aperto in un giardino di proprietà della mia famiglia relativamente al centro del paese,circa 4 mesi fa però sono stato costretto a spostarlo in campagna dove era abituato a girovagare libero per ettari ed ettari,a causa di una sua passeggiatina sulla strada nazionale è stato castigato con una bella recinzione.
Leggevo sul vostro forum che molti di voi hanno avuto problemi con i PMA verso l'età dei due anni...
Casey fin'ora è solo una grossa montagna di pelo che vuole carezze e carezze,mai un ringhio,mai un morso,voi dite che la cosa potrebbe cambiare verso i due anni?
Secondo voi crescerà ancora?

Immagine

Immagine
Antonio83
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mer feb 11, 2009 2:17 pm

Re: Presentazioni

Messaggioda Marco » gio feb 12, 2009 6:33 pm

Ciao Antonio e benvenuto,
Non credo che il cane possa cambiare all'improvviso.
e poi se il cane è cresciuto libero dubito sia aggressivo.
Forse il tenerlo chiuso può modificare il suo comportamento ma se lo continui a far socializzare non avrai alcun problema.
Il problema aggressività è in genere dovuto a tare genetiche.
Marco
 
Messaggi: 543
Iscritto il: mar ago 09, 2005 8:30 pm
Località: Abruzzo

Re: Presentazioni

Messaggioda zebbocaster » ven feb 13, 2009 10:49 am

Benvenuto! :D
Complimenti per il tuo Casey: è bellissimo! Non sono un esperto, ma direi che è proprio un PMA doc.
A risentirci!
Avatar utente
zebbocaster
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lun nov 12, 2007 1:21 pm

Re: Presentazioni

Messaggioda bianca » ven feb 13, 2009 2:32 pm

Ciao Antonio, benvenuto e complimenti per il tuo bel cane.
Ti dico che riguardo al problema di scappare mi sa che avrai sempre problemi, i maremmani specie quelli di provenienza rustica come la mia, sono cani che amano la libertà e l'indipendenza, pur essendo dolcissimi con noi....
Anch'io con Bianca ho il problema che se riesce ad uscire dal recinto, se ne va e torna quando vuole lei!!
E' una cosa che non mi piace ma non sono riuscita ad impedirglielo...
più conosco gli uomini, più amo le bestie.
Avatar utente
bianca
 
Messaggi: 164
Iscritto il: mar mag 20, 2008 4:11 pm
Località: Firenze

Re: Presentazioni

Messaggioda Antonio83 » ven feb 13, 2009 3:09 pm

Ciao grazie per le risposte e per i complimenti...Il fatto del recinto fa più male a me che a lui...anzi ad entrambi allo stesso modo,però oltre al problema strade affollate di macchine c'è da dire che le campagne sono affollate di cacciatori...che se si vedono minacciati da "cani pericolosi"non esitano a difendersi in modo vigliacco e assassino...
che è un buon evasore l'ha sempre dato a vedere...ieri ho finito di chiudere una voraggine che aveva scavato e che poi a causa della continua pioggia era diventata una piscina...eheheh
grazie a tutti
Antonio83
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mer feb 11, 2009 2:17 pm

Re: Presentazioni

Messaggioda bianca » sab feb 14, 2009 1:26 pm

Al maremmano dei nostri vicini di casa i cacciatori gli hanno sparato.... Ciò che dici è un pericolo concreto.
più conosco gli uomini, più amo le bestie.
Avatar utente
bianca
 
Messaggi: 164
Iscritto il: mar mag 20, 2008 4:11 pm
Località: Firenze

Re: Presentazioni

Messaggioda alessandro jans » mer apr 15, 2009 1:19 pm

Ciao a tutti gli amici del forum, mi chiamo Alessandro e vivo in Valle d’Aosta; ho un giovane PMA, di un anno e mezzo, Wasp.
Sono appassionato della razza, e seguo con passione tutto ciò che ruota attorno ad essa; il momento potrebbe essere nuovamente positivo, non siamo al “boom del maremmano” che ha contraddistinto gli anni ‘80-‘90, ma da un lato il ritorno del Lupo nelle Alpi, dall’altro le ottime doti di guardiano del PMA potrebbero riportare un po’ di popolarità sul nostro amato cagnone.
Dalle nostri parti infatti la moda del maremmano negli anni passati ha creato non pochi problemi, con il proliferare di cani poco equilibrati caratterialmente e tendenzialmente “veloci di denti”…
Oggi il Pastore maremmano sconta questa cattiva fama, infatti la domanda di cuccioli è piuttosto bassa, e la gente si rivolge ad altre razze, per lo più straniere; questo è un dato che non rende giustizia ad una razza che ha radici antichissime e una fierezza tale da non temere rivali!
alessandro jans
 
Messaggi: 19
Iscritto il: mar apr 14, 2009 12:19 pm

Re: Presentazioni

Messaggioda bianca » mer apr 15, 2009 1:49 pm

Ciao Alessandro, quel che dici sulle razze che "vanno di moda" è purtroppo vero.... Credo che la peggior cosa per una razza di animali sia quella di andar di moda... :(
Anche qui in toscana c'è stato il periodo del boom, ora si vedono quasi esclusivamente insieme alle pecore dei pastori o in mano a qualche appassionato, meno male!
Il ritorno del lupo, che io considero una fortuna, ridà a questo cane la possibilità di lavorare e svolgere il suo antico ruolo di difensore del gregge; credo sia una cosa positiva, molto meglio della giustizia "fai da te" tipica dell'essere umano (veleno, tagliole ecc.).
Unico rammarico, da quanto vedo da queste parti almeno: i pastori dovrebbero tenere più in considerazione questo grande cane che è anche un valido ausilio del loro lavoro, invece spesso si vedono malnutriti, malati e privi di qualsiasi cura... :(
La mia stessa Bianca se non l'avessi presa io avrebbe certamente fatto una brutta fine.... ciò non è degno di un paese civile!
più conosco gli uomini, più amo le bestie.
Avatar utente
bianca
 
Messaggi: 164
Iscritto il: mar mag 20, 2008 4:11 pm
Località: Firenze

Re: Presentazioni

Messaggioda alessandro jans » mar nov 10, 2009 11:07 am

aggiorno la mia presentazine inserendo una foto dei miei cani, wasp, patouche e vicky
trio.jpg
da sinistra: Vicky, Patouche e Wasp
trio.jpg (128.52 KiB) Osservato 3746 volte
alessandro jans
 
Messaggi: 19
Iscritto il: mar apr 14, 2009 12:19 pm

Re: Presentazioni

Messaggioda Alessandro » mar nov 10, 2009 4:42 pm

Salve a tutti ,e complimenti ad Alessandro;vorrei dire un paio di cose io in famiglia ho mio fratello che fa l'allevatore,quindi conosco bene l'argomento;penso comunque che non bisogna mai generalizzare, perché com'è vero che alcuni pastori non si curano di nutrire in modo adeguato i propri cani , e anche vero che, non si ha la felicità di un cane solo con il pasto sicuro(avete mai visto in certi balconi di 1mt per 1mt dei cani belli grassi da non riuscire nemmeno a correre quando di rado gli si presenta l'occasione,ecco io preferirei vederlo si piu magro ma più felice libero di correre).Credo che il problema di oggi siano i cani randagi che arrecano danni immensi !ecco che il nostro amico pastore a quattro zampe potrebbe dare un gran contributo!:In campagna i pericoli per i nostri cani sono infiniti,a me da poco hanno ammazato un maschio di 1 anno 1\2 sapete chi i bracconieri!!! non riesco ad accetarlo lui faceva la guardia e loro?? Mi scuso per lo sfogo, credo che capiate
Alessandro
 
Messaggi: 26
Iscritto il: sab ott 31, 2009 5:31 pm

Re: Presentazioni

Messaggioda paolo » gio nov 12, 2009 2:23 pm

Salve a tutti, ecco una foto del mio Aramis.
Saluti.
Paolo.
Allegati
armi.jpg
armi.jpg (14.38 KiB) Osservato 3679 volte
paolo
 
Messaggi: 8
Iscritto il: gio dic 11, 2008 9:15 am

Re: Presentazioni

Messaggioda Marco » gio nov 12, 2009 2:29 pm

paolo ha scritto:Salve a tutti, ecco una foto del mio Aramis.
Saluti.
Paolo.


Ciao Paolo,
alla fine ce l'hai fatta. :D
Marco
 
Messaggi: 543
Iscritto il: mar ago 09, 2005 8:30 pm
Località: Abruzzo

Re: Presentazioni

Messaggioda MariusMatutiae » ven nov 13, 2009 9:49 am

Anche io ho avuto molti problemi con le fughe del mio RIgel.

Lui vive nella nostra casa di campagna, in Toscana, ove ha a disposizione quattro ettari. Ma la casa si trova all'estremità di una zona
di demanio di ben 2000 ettari, adibita ad attività faunistico venatoria. Inizialmente lo lasciavamo totalmente libero, anche quando
tornavamo a Roma durante la settimana lavorativa. Lui ci ha preso gusto, e crescendo ha incominciato a cacciare gli animali
del bosco (soprattutto caprioli, ma occasionalmente anche lepri e cinghiali) che riportava a casa orgoglioso e trionfante. Appena
l'altra pastorella abruzzese che abbiamo ha raggiunto i 6 mesi di età (pure di Marco), ha cominciato a cacciare con lei. Finchè...

... un giorno mi si è presentato il guardiacaccia, a lamentarsi delle sue prodezze. Dopo averne tessuto le lodi (il guardiacaccia
lo ha visto imbattersi in due lupi, e inseguirli assai lontano), mi ha detto che il cane corre dei seri rischi con i cacciatori. Non
mi ha detto che non può cacciare (le sue prede sono animali liberi, quindi nessun problema, perfino per quelli che vengono
immessi per ripopolamento), ma mi ha detto che alcuni dei cacciatori nei quali prima o poi si imbatterà sono sicuramente
delle teste calde, e potrebbero non apprezzare che il cane cacci quello che loro cacciano a seguito dell'acquisto di una costosa
licenza. Il guardiacaccia è stato molto gentile, ma anche molto fermo sui pericoli corsi, e mi ha raccontato di episodi analoghi
conclusi tragicamente.


Da allora il mio povero Rigel passa le sere in cui noi siamo a Roma in un bel recinto con piscina, come quella di Marco, che
gli ho costruito appositamente. Quando ci siamo noi in campagna passa le sere libero perchè non si allontana mai, e talvolta
ci divertiamo a vederlo fronteggiare qualche animale sgradito, soprattutto cinghiali ma la scorsa settimana anche un
istrice. Ma ahimè i suoi giorni da scapolone sono finiti.

Devo dire che la cosa mi dispiace, ed ogni domenica sera, quando devo farlo rientrare nel canile mi piange il cuore (mi
piangerebbe anche al solo lasciarlo, ma questa è un'altra storia). Il problema però è che non sono riuscito ancora ad insegnargli
a non cacciare, e ho paura delle conseguenze di un'eventuale ulteriore fuga. Avete forse qualche consiglio da darmi? Oppure è
ormai troppo tardi?

Una nota interessante è che il guardiacaccia mi ha detto che li ha visti cacciare in coppia: seguono l'odore come i cani da caccia,
naso a terra, poi lui si nasconde sottovento e lei sospinge la preda verso il maschio in agguato, proprio come i lupi; in questo mostrano
ancora una volta le grandi qualità degli abruzzesi, intelligenza, forza, indipendenza, capacità di agire su propria iniziativa.

Ciao, MM
MariusMatutiae
 
Messaggi: 18
Iscritto il: mer set 16, 2009 11:57 am
Località: Castiglione d'Orcia

Re: Presentazioni

Messaggioda Marco » ven nov 13, 2009 10:23 am

MariusMatutiae ha scritto:Una nota interessante è che il guardiacaccia mi ha detto che li ha visti cacciare in coppia: seguono l'odore come i cani da caccia,
naso a terra, poi lui si nasconde sottovento e lei sospinge la preda verso il maschio in agguato, proprio come i lupi; in questo mostrano
ancora una volta le grandi qualità degli abruzzesi, intelligenza, forza, indipendenza, capacità di agire su propria iniziativa.

Ciao, MM


un post da usare per studi sulla razza. :!:
Grazie
Marco
 
Messaggi: 543
Iscritto il: mar ago 09, 2005 8:30 pm
Località: Abruzzo

Re: Presentazioni

Messaggioda bianca » sab nov 14, 2009 10:15 am

avete forse qualche consiglio da darmi? Oppure è
ormai troppo tardi?



Temo di sì....
Ti consiglio di continuare a metterlo nel recinto, coi cacciatori non si scherza, qui sparano anche ai gatti e alle capre di un mio amico....
più conosco gli uomini, più amo le bestie.
Avatar utente
bianca
 
Messaggi: 164
Iscritto il: mar mag 20, 2008 4:11 pm
Località: Firenze

Prossimo

Torna a Abruzzesi - Maremmani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite

cron