Perchè dall'allevamento?

Forum dedicato agli amanti dei grandi cani custodi del gregge Italiani: l'Abruzzese ed il Maremmano.

Perchè dall'allevamento?

Messaggioda Buck » mar dic 21, 2010 2:37 pm

Premetto che ho sempre apprezzato il lavoro degli allevatori, in quanto grazie a loro si preserva l'integrità di ogni singola razza, ma ho letto un annuncio di quattro PA femmine in regalo. Non c'è nulla di male a voler regalare un cane, per carità. Ma se per esempio a me non interessa nulla della linea genetica, pedigree ecc. ecc., perchè mai dovrei rivolgermi ad un allevatore che mi chiede 1500 euro per un cucciolo di 3 mesi?

Non è una critica, anzi, anche io ho sempre acquistato presso allevamenti amatoriali e non, ma ora incomincio a chiedermi se ne valga veramente la pena se poi la differenza degli esemplari è poca.
Buck
 
Messaggi: 18
Iscritto il: dom nov 28, 2010 11:37 am

Re: Perchè dall'allevamento?

Messaggioda Marco » mar dic 21, 2010 5:18 pm

Questa è una tua scelta personale.
Chi te lo regala chiaramente ci va a rimettere perchè tra costi per vaccinazioni e alimentazione si hanno delle spese.
Se poi i cani hanno il pedigree vanno aggiunti i costi di registrazione.
Non vorrei che uno taglia queste spese e regala cani poco alimentati e senza controlli veterinari che a volte non servono ma che spesso eliminano problemi futuri.
Io credo che un cane allevato da persona seria vada pagato ma se poi uno ha problemi a smistarli può anche regalarli.
Il problema (per te) potrebbe nascere se chi lo regala o lo vende a poco non lo fa perchè non riesce a smistarli ma lo fa perchè il cane ha problemi o difetti.
Guarda i genitori e se i cani ti piacciono prendili pure.
Marco
 
Messaggi: 543
Iscritto il: mar ago 09, 2005 8:30 pm
Località: Abruzzo

Re: Perchè dall'allevamento?

Messaggioda andrea » gio dic 23, 2010 11:07 am

scusa ma mi sembra come andare a mangiare gratis al ristorante e pretendere poi di mangiare anche bene. Vedi, se prendo un cane da Marco, so che avrà certe caratteristiche e per quello vado lì e non dietro casa. Aggiungo, poi, che c'è tutta una ricerca continua delle migliori linee genetiche e di sangue, operazione laboriosa specie se si vuol accontentare chi ama i cani di certe dimensionie fuori standard. Attila come sta? Che peso ha raggiunto?
andrea
 
Messaggi: 62
Iscritto il: ven dic 18, 2009 4:27 pm

Re: Perchè dall'allevamento?

Messaggioda Marco » gio dic 23, 2010 3:57 pm

andrea ha scritto: Attila come sta? Che peso ha raggiunto?


Cresce ma non l'ho pesato.
Le figlie di 4 mesi che sono ancora con me sono davvero mastodontiche
Marco
 
Messaggi: 543
Iscritto il: mar ago 09, 2005 8:30 pm
Località: Abruzzo

Re: Perchè dall'allevamento?

Messaggioda Alfredo3 » gio dic 23, 2010 6:36 pm

Ciao Marco. Vorrei sapere, secondo te, a che punto si trova la situazione del PMA al livello di salute. Se vive momenti difficili a causa di patologie particolari oppure se la situazione è ben controllata e va bane.
Ti chiedo questo perché, in base a mie indagini svolte nella mia zona, che comunque non è stata una ricerca scientifica accurata e dettagliata ma molto soggettiva, però ha rilevato che alcuni allevatori amatoriali non si impegnano molto nella ricerca di uno stallone o una fattrice distanti dal loro allevamento. Quindi fanno accoppiamenti all'interno dello stesso allevamento tra cani imparentati... e i pastori non danno minimamente peso alla scelta dello stallone o fattrice purché si abbia una buona qualità nel lavoro. Se un loro conduttore si accoppia con una custode pazienza. Domenica, per strada c'era un pastore con dei cani magnifici, ma con macchie gialle sul manto, e uno era bianco con macchia nera (pastore italiano + maremmano abruzzese);
Dalle mie parti però bisogna dire che non ci sono veri pericoli per le greggi. Al massimo cani randagi.

Prima di scegliere il cucciolo mi piacerebbe imparare a capire quale sia l'incidenza della displasia dell'anca e come prevenirla in un cane sano. Ecco il perché di tale interesse.
Alfredo3
 
Messaggi: 165
Iscritto il: mer apr 21, 2010 12:23 pm
Località: Terracina

Re: Perchè dall'allevamento?

Messaggioda Marco » ven dic 24, 2010 6:55 am

Alfredo3 ha scritto:Ciao Marco. Vorrei sapere, secondo te, a che punto si trova la situazione del PMA al livello di salute. Se vive momenti difficili a causa di patologie particolari oppure se la situazione è ben controllata e va bane.
Ti chiedo questo perché, in base a mie indagini svolte nella mia zona, che comunque non è stata una ricerca scientifica accurata e dettagliata ma molto soggettiva, però ha rilevato che alcuni allevatori amatoriali non si impegnano molto nella ricerca di uno stallone o una fattrice distanti dal loro allevamento. Quindi fanno accoppiamenti all'interno dello stesso allevamento tra cani imparentati... e i pastori non danno minimamente peso alla scelta dello stallone o fattrice purché si abbia una buona qualità nel lavoro. Se un loro conduttore si accoppia con una custode pazienza. Domenica, per strada c'era un pastore con dei cani magnifici, ma con macchie gialle sul manto, e uno era bianco con macchia nera (pastore italiano + maremmano abruzzese);
Dalle mie parti però bisogna dire che non ci sono veri pericoli per le greggi. Al massimo cani randagi.

Prima di scegliere il cucciolo mi piacerebbe imparare a capire quale sia l'incidenza della displasia dell'anca e come prevenirla in un cane sano. Ecco il perché di tale interesse.



Devo dire che io sono stato molto fortunato per questo.
Posso quindi descrivere solo di problemi di cui ho sentito parlare.
Un problema frequente in questa razza, come in tutte quelle di grande stazza, può essere la distorsione delllo stomaco che si può ridurre evitanto magimi secchi o diluendo il pasto giornaliero in più pasti.
la displasia dell'anca al di là di quello che si dice non credo rappresenti un problema serio.
la menomazione patologica che da problemi è assai rara e il più delle volte è solo un problema di lastra che da esito negativo. Credo che tale problema sia dovuto in buona parte ad i moderni metodi di allevamento e l'alimentazione deve avere un ruolo molto importante.
Alimentare i cani con carne riduce notevolmente i rischi.
Marco
 
Messaggi: 543
Iscritto il: mar ago 09, 2005 8:30 pm
Località: Abruzzo

Re: Perchè dall'allevamento?

Messaggioda Takel » ven dic 24, 2010 12:57 pm

Marco ha scritto:
Alfredo3 ha scritto:Ciao Marco. Vorrei sapere, secondo te, a che punto si trova la situazione del PMA al livello di salute. Se vive momenti difficili a causa di patologie particolari oppure se la situazione è ben controllata e va bane.
Ti chiedo questo perché, in base a mie indagini svolte nella mia zona, che comunque non è stata una ricerca scientifica accurata e dettagliata ma molto soggettiva, però ha rilevato che alcuni allevatori amatoriali non si impegnano molto nella ricerca di uno stallone o una fattrice distanti dal loro allevamento. Quindi fanno accoppiamenti all'interno dello stesso allevamento tra cani imparentati... e i pastori non danno minimamente peso alla scelta dello stallone o fattrice purché si abbia una buona qualità nel lavoro. Se un loro conduttore si accoppia con una custode pazienza. Domenica, per strada c'era un pastore con dei cani magnifici, ma con macchie gialle sul manto, e uno era bianco con macchia nera (pastore italiano + maremmano abruzzese);
Dalle mie parti però bisogna dire che non ci sono veri pericoli per le greggi. Al massimo cani randagi.

Prima di scegliere il cucciolo mi piacerebbe imparare a capire quale sia l'incidenza della displasia dell'anca e come prevenirla in un cane sano. Ecco il perché di tale interesse.



Devo dire che io sono stato molto fortunato per questo.
Posso quindi descrivere solo di problemi di cui ho sentito parlare.
Un problema frequente in questa razza, come in tutte quelle di grande stazza, può essere la distorsione delllo stomaco che si può ridurre evitanto magimi secchi o diluendo il pasto giornaliero in più pasti.
la displasia dell'anca al di là di quello che si dice non credo rappresenti un problema serio.
la menomazione patologica che da problemi è assai rara e il più delle volte è solo un problema di lastra che da esito negativo. Credo che tale problema sia dovuto in buona parte ad i moderni metodi di allevamento e l'alimentazione deve avere un ruolo molto importante.
Alimentare i cani con carne riduce notevolmente i rischi.


Ciao Marco, faccio un piccolo OT..
io ai miei cani do da mangiare carne di pollo al mattino poi ogni tanto qualche avanzo di pranzo dato la sera a cena, ma per nn andare fuori rapporto di vitamine cosa mi consigli?? cosa devo inserire per dare ai cani un giusto apporto di vitamine, calorie ecc???
grazie
mirco
Takel
 
Messaggi: 12
Iscritto il: lun nov 29, 2010 9:12 pm

Re: Perchè dall'allevamento?

Messaggioda luckychecco » dom dic 26, 2010 12:16 pm

Purtroppo la displasia è un problema sottovalutato, presente in questa razza e in tutte le razze di grossa taglia.
E' una malattia genetica, e si manifesta in maniera cronica nei cani di grossa mole, (soprattutto nei soggetti "fuoritaglia" e imparentati). L'alimentazione puo' essere d'aiuto, ma non risolve il problema, in quanto il problema si trasmette a livello genetico.
L'unica soluzione è: far lastrare i cani (tutti) e non far riprodurre i displasici, (quindi fare selezione) , inoltre non bisogna forzare troppo la taglia.

Marco, tu hai lastrato tutti i tuoi cani?

Dalla postura il tuo Attila, andrebbe tenuto sotto controllo.

ciao a tutti
luckychecco
 
Messaggi: 78
Iscritto il: mer apr 22, 2009 8:55 pm

Re: Perchè dall'allevamento?

Messaggioda Marco » dom dic 26, 2010 4:12 pm

luckychecco ha scritto:Purtroppo la displasia è un problema sottovalutato, presente in questa razza e in tutte le razze di grossa taglia.
E' una malattia genetica, e si manifesta in maniera cronica nei cani di grossa mole, (soprattutto nei soggetti "fuoritaglia" e imparentati). L'alimentazione puo' essere d'aiuto, ma non risolve il problema, in quanto il problema si trasmette a livello genetico.
L'unica soluzione è: far lastrare i cani (tutti) e non far riprodurre i displasici, (quindi fare selezione) , inoltre non bisogna forzare troppo la taglia.
Marco, tu hai lastrato tutti i tuoi cani?
Dalla postura il tuo Attila, andrebbe tenuto sotto controllo.
ciao a tutti


Attila è ancora piccolo e la displasia non si evidenzia dalle posture.
salta 2 metri di rete e non mi sembra cane con problemi......
Proprio per rispondere a allevatori che avevano convinzioni simili a lucky Io ho lastrato il precedente stallone a 7 anni e malgrado la mole e l'età era HDA e gomiti 0.
tutti i cani spediti all'estero sono stati lastrati e tutti hanno avuto esito positivo.
Ora due sono le cose: o io ho una fortuna pazzesca visto che allevo cani molto grandi, oppure l'alimentazione deve avere un ruolo molto più importante di quanto si possa credere.
All'estero lo hanno capito ma in Italia deve ancora arrivare........ :-)
So che cani provenienti da accoppiamenti provenienti da cani esenti hanno dato cattivi risultati, quindi il fare la lastra non risolve il problema....
è vero: si dice che se si rimpiciolisce la razza si hanno migliori risultati.
Ma se uno deve avere un cane stile labrador che se ne fa?
Marco
 
Messaggi: 543
Iscritto il: mar ago 09, 2005 8:30 pm
Località: Abruzzo

Re: Perchè dall'allevamento?

Messaggioda luckychecco » lun gen 03, 2011 10:13 am

Ciao Marco,
fai bene a tenere i cani sotto controllo, e a lastrarli, è l'unico metodo per tenere sotto controllo la displasia, e non solo per dare retta agli altri allevatori, ma per dare la certezza a te (e a chi acquista i tuoi cuccioli) che le tue linee sono sane.
Diciamo che sei stato fortunato, perchè le probabilità di avere un cane displasico oggi sono molto alte, ma un fattore che a mio parere incide molto è la consanguineità, quando è alta, la displasia è sempre presente , per cui è bene: non far accoppiare cani con parentele strette e non far accoppiare cani displasici.
luckychecco
 
Messaggi: 78
Iscritto il: mer apr 22, 2009 8:55 pm

Re: Perchè dall'allevamento?

Messaggioda luckychecco » mer mar 23, 2011 11:25 am

Ciao Marco,
a quanto pare, come dicevi tu, da recenti studi scientifici, l'alimentazione è un fattore determinante nello sviluppo della malattia. A quanto pare i mangimi sembra che ne siano una delle molteplici cause. Ovviamente resta una malattia genetica, ma l'alimentazione corretta riesce a ridurne gli effetti devastanti.

quando ho un po' di tempo vi posto l'articolo che ho letto in una rivista specifica.

a presto
luckychecco
 
Messaggi: 78
Iscritto il: mer apr 22, 2009 8:55 pm

Re: Perchè dall'allevamento?

Messaggioda Marco » mer mar 23, 2011 12:21 pm

luckychecco ha scritto:Ciao Marco,
a quanto pare, come dicevi tu, da recenti studi scientifici, l'alimentazione è un fattore determinante nello sviluppo della malattia. A quanto pare i mangimi sembra che ne siano una delle molteplici cause. Ovviamente resta una malattia genetica, ma l'alimentazione corretta riesce a ridurne gli effetti devastanti.

quando ho un po' di tempo vi posto l'articolo che ho letto in una rivista specifica.

a presto


HE HE :D
ho anticipato i tempi eh?
pesna tu che in alcuni ambienti mi criticano aspramente per questo dicendo che sono stupidaggini.
Marco
 
Messaggi: 543
Iscritto il: mar ago 09, 2005 8:30 pm
Località: Abruzzo


Torna a Abruzzesi - Maremmani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite

cron