Nero, nuovo arrivato

Forum dedicato agli amanti dei grandi cani custodi del gregge Italiani: l'Abruzzese ed il Maremmano.

Nero, nuovo arrivato

Messaggioda Bernardo » dom giu 01, 2014 7:26 am

Nero, il cucciolone di PA arrivato a casa venerdì 30 all'età di 3 mesi e mezzo precisi, ha dormito la prima e seconda notte fuori in portico da solo senza alcun problema, nessun pianto o guaito. Mangia le stesse crocchette che gli dava l'allevatore, beve ettolitri d'acqua, sparge il giardino dei suoi numerosi quanto imponenti "ricordi" e sta esplorando il territorio, con notevole difficoltà ad affrontare i pochi scalini che trova qui e là intorno alla casa e che gli permettono di fare il giro completo. E' un uragano di energia e movimento, fa tutte le cose che fanno i cuccioli...distrugge, strappa, divelge piantine etc. etc, niente di nuovo. Solo gli ossi di prosciutto lo placano. Ciò che un filo mi preoccupa è l'atteggiamento della bastardotta di casa, una trovatella sui 12 anni, che, di tanto in tanto, lo aggredisce, gli abbaia contro con una certa facilità, facendolo scappare. Come mi devo comportare? Non vorrei che questo cattiva accoglienza potesse restargli nel carattere e farne un cane insicuro e timoroso. Cosa mi dice la vostra esperienza?

Infine, qualche dato, pesa sui 22/23 kili, ha un bel portamento e mi pare che sulle fattezze complessive non ci sia niente da dire o che salti all'occhio negativamente. Un gran bell'esemplare di cane!!!!



saluti a tutti, Bernardo

--------------------------------------------------------------------------------
Avatar utente
Bernardo
 
Messaggi: 20
Iscritto il: lun apr 21, 2014 5:15 am

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda Marco » lun giu 02, 2014 4:31 am

Dai tempo al tempo che troveranno il loro equilibrio
Marco
 
Messaggi: 543
Iscritto il: mar ago 09, 2005 8:30 pm
Località: Abruzzo

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda Salvo » lun giu 09, 2014 12:08 pm

Ciao posta una foto così lo vediamo....
Salvo
 
Messaggi: 45
Iscritto il: sab ago 17, 2013 2:22 pm

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda Bernardo » mar giu 10, 2014 7:18 am

Immagine
Immagine

sappimi dire se ci sono riuscito.....buona giornata
Avatar utente
Bernardo
 
Messaggi: 20
Iscritto il: lun apr 21, 2014 5:15 am

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda MASSIMO » mar giu 10, 2014 8:03 am

Bello massiccio e rustico il tuo cucciolo! Complimenti.
MASSIMO
 
Messaggi: 31
Iscritto il: gio feb 06, 2014 12:43 pm

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda andrea » mar giu 10, 2014 10:05 am

La seconda foto rende giustizia la cane, a vederlo ha un bel pelo ruvido da vero pastore ab, un bel collo, e un bel dorso da futuro maschio rozzo. Provenienza geografica? Ma non è meglio mettergli un collare, di quelli in ferro che fanno respirare la pelle del cane? Tra cinque mesi sarà il doppio, e sarebbe bene che fosse abituato al collare e ha essere portato al guinzaglio. Proprio un bello stop
andrea
 
Messaggi: 62
Iscritto il: ven dic 18, 2009 4:27 pm

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda Bernardo » mar giu 10, 2014 1:17 pm

grazie delle considerazioni e del consiglio sul collare; sono neanche 2 settimane che è a casa, dovrei già cominciare le uscite? L'allevatore Stefano Marchetti di Vicenza mi diceva di aspettare una ventina di giorni perché si ambienti.
un saluto a tutti
Bernardo e Nero
Avatar utente
Bernardo
 
Messaggi: 20
Iscritto il: lun apr 21, 2014 5:15 am

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda andrea » mar giu 10, 2014 1:35 pm

No, non dicevo per quello, dicevo perchè secondo me quando uscirai con lui (in futuro) non sarai come potrà reagire se vede qualcosa che lo disturba (auto, gatti, altri cani che gli abbaiano minaccioso, etc, etc), ed anche se sei il padrone non è mai consigliabile afferrare per il collo un biancone rozzo di certe dimensioni che si sta inca..., sempre ammesso che tu ce la faccia in tempo. Già con il collare è un'altra cosa. Certo per i primi 4-5 anni dovrai sempre trovargli un collare più grande, ma è uno spettacolo vedere un collare di ferro che sparisce sotto la giogaia.
andrea
 
Messaggi: 62
Iscritto il: ven dic 18, 2009 4:27 pm

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda MASSIMO » mar giu 10, 2014 1:59 pm

..Che aspetti!! :wink: Se già vaccinato portatelo in giro! Ha gia superato i tre mesi, se vuoi un cane equilibrato devi cominciare a fargli fare il maggior numero di esperienze..Ho conosciuto bianconi che si spaventavano ed uscivano fuori di testa al solo sentire il rumore di una serranda elettrica che si abbassava!! Fallo accarezzare, fallo giocare con altri cani, tanto poi la sera a casa, quando è di guardia al suo territorio, non riconosce più nessuno e sara' sempre inflessibile.
MASSIMO
 
Messaggi: 31
Iscritto il: gio feb 06, 2014 12:43 pm

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda Bernardo » mar giu 10, 2014 4:59 pm

grazie Massimo, farò certamente come suggerisci. Condivido il fatto che, indipendentemente dal grado di socializzazione, il Biancone la guardia la farà comunque, e bene! Ce l'ha nel DNA. Per un certo periodo tempo fa, viceversa, sono stato influenzato da una considerazione opposta fatta da un'allevatrice con cui avevo preso contatto per l'acquisto. Lei diceva che il cane non doveva entrare in contatto con estranei ed anzi andava "ritirato" quando ne capitava a casa qualcuno per evitare si...confondesse. Sono presto giunto alla conclusione che si trattava di una bufala e ora gli estranei li accolgo al cancello e li lascio poi avvicinare e leccare da Nero....che scodinzola.
Approfitto del messaggio per chiederti lumi riguardo il come fronteggiare la situazione che si crea verso sera sull'imbrunire (20-21) quando Nero diventa agitato, abbaia a qualsiasi abbaimento anche lontanissimo, ad ogni rumore, spostamento esterno, correndo su e giù per tutto il fronte casa, coda sventolante al vento, visibilmente eccitato. Mio preoccupano i vicini, non voglio creare problemi, anche se l'ora non è proibitiva, la voce è possente e baritonale (a 3 mesi e mezzo....). Devo richiamare con dei basta, chiamarlo a me, fischiare, battere le mani, fare sccccc! Che fare? Oppure lasciar perdere e aspettare che si ambienti e la smetta?

Grazie dei consigli e saluti

Bernardo
Avatar utente
Bernardo
 
Messaggi: 20
Iscritto il: lun apr 21, 2014 5:15 am

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda andrea » mer giu 11, 2014 10:08 am

Ma è un bimbo appena arrivato in una casa nuova, un nuovo territorio, deve far vedere e sentire che è arrivato un biancone e che il padrone è lui. Mi ricordo quando avevo il mio, che passava ore senza fare un abbaio, vedrai che crescendo farà uguale, certo quando iniziano a latrare, hanno davvero una voce greve e forte. Trovo sia normale per la sua età. Certo quando mi capitava di essere svegliato di notte, per i latrati (qualche gatto, qualche cinghiale che poteva sentire) gli comunicavo che volevo dormire con uan certa decisione e la cosa finiva lì.
andrea
 
Messaggi: 62
Iscritto il: ven dic 18, 2009 4:27 pm

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda Bernardo » mer giu 11, 2014 12:52 pm

bene, bene, tutte considerazioni oltremodo ragionevoli: si deve assestare, capire cosa succede intorno, imparare a reagire nei modi dovuti, è un bambinone....
Sottopongo alla vostra attenzione, allora, un altro aspetto e poi non ne ho più per il momento....
Come da voi suggerito esco la mattina sul presto per evitare il gran caldo che anche qui picchia sodo, mi dirigo verso un gran pratone dall'erba appena tagliata e lo lascio libero di...pascolare, il tutto in compagnia della vecchia zitellona di casa (la bastardotta) che se la gode a correre. Tutto bene, ma già per la terza volta, improvvisamente, come chiamato al telefono, parte in tromba al trotto in direzione di casa (distante sui 500 mt). Corro, lo blocco, lo rimetto al guinzaglio e mi tira deciso verso casa, senza sbagliare un cantone, imboccando felice il cancelletto. Che sarà mai un comportamento del genere? Ed io come mio devo comportare, non è facile, tra l'altro, andarlo a beccare quando corre via!

Comunque, sempre W i Bianconi
Avatar utente
Bernardo
 
Messaggi: 20
Iscritto il: lun apr 21, 2014 5:15 am

Re: Nero, nuovo arrivato

Messaggioda MASSIMO » mer giu 11, 2014 2:11 pm

Ciao Bernardo :D
..Riguardo ai pastori abruzzesi che si confondono...Quando andai a scegliare la mia futura cucciola, fummo accolti all' ingresso della tenuta del precedente proprietario (allevatore di bestiame vario tra cui anche cavalli..)da quattro o cinque belve che, ringhianti, ci sbarravano il passaggio (..ci guardammo bene dall' uscire dall' auto...). Arrivato il padrone, che gentilmente ci invitò ad entrare, le "belve" cambiarono immediatamente atteggiamento seguendoci e permettendoci tranquillamente di toccare i cuccioli. Addiruttura si fecero accarezzare e finirono con il giocare con mio figlio!! Il proprietario mi confidò che, appena sarebberero restati soli, mai nessuno si sarebbe potuto avvicinare alla recinzione e tantomeno al bestiame. Fui talmente colpito dall' equilibrio e dall' educazione dei cani di questo allevamento che non ebbi dubbi nell' acquistargliene una!! Secondo me, se non si vogliono cani incontrollabili, questo è il modo di allevarli!
Riguardo alla tua seconda domanda... Comincio con il dirti che la mia è ubbidientissima, addirittura invidiata da amici proprietari di labrador e pastori tedeschi!!La lascio spesso libera e basta un piccolo richiamo che torna di corsa!
...Ubbidiente se qualcosa non la disturba! Se persone o animali a lei non graditi si avvicinano o sostano nei pressi della mia abitazione diventa idrofoba, niente e nessuno riesce a calmarla se non l' intruso che si allontana. Il problema si deve risolvere a monte! Bisogna rassegnarsi, è la loro indole! Se invece l' abbaio (..e capita spesso..)è dovuto a motivi meno "importanti" (es. in risposta ad altri cani in lontananza, litigi tra gatti, ecc...) bisogna correggerlo! a me ora basta un piccolo rimprovero o anche un' occhiataccia bella severa a farle CAPIRE subito che deve smetterla. Mai sbraitare e tantomeno PICCHIARE!
P.S. Devo riconoscere però che con il maschio avuto precedentemente l' educazione di base è stata un pò più difficile da impartire che non con questa femmina :wink:

...E' un classico della razza! Devono essere abituati pian piano ad uscire di casa, altrimenti se ne allontanano malvolentieri! Sino ai tre/quattro mesi i miei si impuntavano nell' uscio di casa e bisognava trascinarli! Un giorno mio suocero non è proprio riuscito a portarla a spasso!
Ciao, a presto.
MASSIMO
 
Messaggi: 31
Iscritto il: gio feb 06, 2014 12:43 pm


Torna a Abruzzesi - Maremmani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite

cron